fbpx

Feudi di San Gregorio & Carmasciando: vini e formaggi di Irpinia

189 Visite

Vino e formaggi, quale miglior connubio. Lo sanno bene a Feudi di San Gregorio, la cantina di Sorbo Serpico che inaugura l’autunno consolidando la collaborazione con Carmasciando, l’azienda agricola nata nel 2016 dal progetto comune di Angelo Nudo e Antonio Capaldo.

Da questo mese e fino a dicembre è possibile degustare in cantina i formaggi Carmasciando in abbinamento ai vini Feudi di San Gregorio guidati da Angelo Nudo che racconterà come nascono pecorini ed altre tome di altissima qualità.

Un modo nuovo per Feudi di San Gregorio di raccontare il territorio anche attraverso le eccellenze gastronomiche che operano attivamente in Irpina

Le date già in programma sono 25 Ottobre, 11 e 22 Novembre, 6 e 18 Dicembre.

La degustazione vuol essere un vero e proprio percorso nella tradizione pastorale e culturale irpina. Carmasciando è un’azienda agricola che controlla tutta la filiera della produzione: dall’allevamento all’affinamento. Una piccola impresa modello nel territorio di Carmasciano, Alta Irpinia, dove pascolano 450 pecore che danno un latte unico per le erbe che brucano: il territorio è quello della Valle d’Ansanto e della Mefite, un luogo caratterizzato da emissioni di gas dal sottosuolo, esalazioni sulfuree che rendono i pascoli circostanti ricchi di minerali. Una zona da sempre eccezionalmente favorevole ad una produzione casearia pregiata.

Potrebbe interessarti anche: Feudi di San Gregorio riapre il ristorante e le visite in azienda; 

Nel caseificio all’interno dell’azienda il latte viene lavorato crudo in modo che resti vivo, così da conferire al prodotto finito un sapore profondo e una forte identità. A questo segue l’affinamento, che trasforma alcuni formaggi caratterizzandoli con i profumi tipici dell’Irpinia – erbe selvatiche, sottobosco, frutta secca, funghi e tartufi – per offrire esperienze organolettiche armoniche e stimolanti.

 

Per info e prenotazioni:

Tel. 0825/986675

Email: prenota@feudi.it

 

Redazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *