Il vino unicorno: è rosa ed è destinato ai millennials

 

È da più di un anno che l’icona degli unicorni ha iniziato a rimbalzare sui social. Queste creature magiche e leggendarie, venerate nel corso dei secoli, sono diventate un vero e proprio fenomeno di massa.

Tutto è cominciato più di un anno fa a causa di un diverbio legale – concluso amichevolmente pochi mesi dopo – tra il coffee shop The End di Brooklyn e il colosso Starbucks, denunciato per aver copiato l’idea del bar statunitense di vendere un frappuccino ispirato agli unicorni.

Ma le bevande dolci non sono l’unico prodotto a essere ispirate alle creature magiche. Dalle caramelle ai gelati, tantissime sono le ricette che ne condividono l’aspetto multicolore.

Questo fenomeno è stato individuato come sfogo di una nostalgia di massa dei millennials per la loro infanzia. La cantina GIK LIVE!, situata a Navarra, una regione a nord della Spagna, ha deciso di puntare ai giovani con una nuova bevanda color rosa pastello, lanciata un mese dopo il primo vino blu del mondo.

Gli ideatori sono due giovani enologi e soci. “Lágrimas de unicorno” è il nome del vino rosa con spiccati sentori di frutta al naso e dal gusto molto dolce che, sicuramente, conquisterà la classifica dei cibi pop del 2019. L’ingrediente segreto? Le lacrime di un unicorno immaginario; i creatori sostengono che sia la bevanda perfetta per trasformare i giorni comuni in straordinari, infondere felicità e ottimismo. L’azienda ha inoltre dichiarato sul sito che l’estrazione delle lacrime è del tutto naturale. Noi stiamo pensando di inserirlo nella lista dei vini per le serate di Wine&Thecity 2019.

 

 

Share