fbpx

Si fa presto a dire rosso

Date:

20 febbraio

Orari:

19.30>21.30

Ingresso:

su prenotazione - costo euro 20,00

PRENOTA

Durante l'anno

Un Salotto per Bacco

20 febbraio

Quattro case private, quattro incontri per dissertare di vino in modo informale e inusuale, comodamente seduti in salotto, tra poltrone e divano. Un approccio semiserio all’universo vino: racconti, assaggi e tecniche di degustazioni in pillole guidati da un sommelier dell’Ais di Napoli. “Un Salotto per Bacco”è la nuova iniziativa di Wine&Thecity; non una lezione accademica, non un’aula con banchi, piuttosto un percorso laico per saperne di più a proposito di vitigni, abbinamenti e metodi di produzione. Tra aneddoti, cliché da sfatare, errori grossolani da evitare e un pizzico di sana ironia.

Seconda serata: “Si fa presto a dire rosso”. Quante sfumature può avere un vino rosso? E che vuol dire vellutato? E se lo abbino al pesce? Tutto quello che non avete mai osato chiedere su un calice di rosso.

In degustazione tre rossi, diversi per provenienza, vitigni e carattere: il Piedirosso dei Campi Flegrei, il Morellino di Scansano e il Barbera d’Asti. La serata si è aperta con Colle Rotondella, il cru di di Cantine Astroni, tra le aziende protagoniste della grande rinascita dei vini della zona flegrea; il Morellino di Scansano Docg dell’azienda Terenzi che dal 2001 produce vini nel rispetto dell’Ambiente in uno dei luoghi più belli della Toscana; il terzo vino racconta la storia della grande rivincita della Barbera sul Nebbiolo Il Barbera d’Asti Docg Superiore che arriva nel calice è di un rosso rubino intenso, potente al naso: un vino dal nome evocativo, La Luna e i falò di Vite Colte.

Cu.qu – Cucina di quartiere che ha curato la parte gastronomica della serata: abbinamento studiato per valorizzare gusto e tannini del vino.