Wine&Thecity per il sociale alla Basilica di Santa Maria della Sanità

Wine&Thecity per il sociale alla Basilica di Santa Maria della Sanità

385 Visite

Wine&Thecity è anche impegno nel sociale. Sin dal suo esordio la rassegna sostiene progetti di inclusione sociale dando voce agli ultimi, accendendo i riflettori su realtà poco note e su grandi iniziative di piccolecooperative del territorio. Negli anni abbiamo sostenuto i progetti della Fondazione di Comunità San Gennaro Onlus che ogni giorno mette in sinergia le diverse realtà operanti nel Rione Sanità; il Coro del Maestro Carlo Morelli che unisce all’insegna della musica i giovani della periferia; la Cooperativa sociale L’Orsa Maggiore che, negli spazi della Gloriette, sito confiscato alla camorra, si occupa di ragazzi vulnerabili.
Nel 2016 siamo entrati nel Carcere di Nisida per far conoscere i laboratori finalizzati alla formazione
professionale dei ragazzi ospiti dell’Istituto penale per i minorenni e abbiamo lavorato per e con la
“Cucineria di Nisida – Associazione Monelli tra i fornelli”. Nel 2017 abbiamo acceso i riflettori sulle
iniziative dello Scugnizzo Liberato, ex- carcere Filangieri, dove ogni giorno i volontari e attivisti danno vita a
laboratori creativi, mense solidali e assistenza ai migranti per una riqualificazione partecipata del quartiere.
Nel 2018 abbiamo sostenuto Karen Torre e la sua associazione sportiva Ronin Club: campionessa europea di Karate, classe 1985, Karen Torre tutti i giorni insegna da volontaria arti marziali ai bambini e ragazzi dei Quartieri Spagnoli, sia napoletani che srilankesi e filippini favorendo una sana integrazione sociale e multiculturale.


Quest’anno torniamo, ancora una volta, al Rione Sanità per sostenere i progetti della Cooperativa la
Paranza e quelli della Casa dei Cristallini  punto di riferimento per i bambini e le mamme del quartiere,
dove tutti i giorni si studia, si gioca, si cresce e ci si confronta: oggi 13 maggio saremo nella Basilica di
Santa Maria della Sanità, luogo simbolo del riscatto e del recupero del Rione per le tante iniziative di Don Antonio Loffredo. Guidati dai ragazzi de La Paranza visiteremo la chiesa, gioiello barocco, e il suo
straordinario ipogeo dove si dipanano le Catacombe di San Gaudioso. La serata proseguirà nel Chiostro con le pizze fritte di Ciro Oliva della pizzeria Concettina ai Tre Santi e i dolci della Pasticceria Poppella, due esempi positivi e vincenti della rinascita del quartiere. Partecipa anche lo chef stellato Luigi Salomone con una sua incursione gourmet. La degustazione sarà accompagnata dai vini di Salvatore Martusciello e dalla birra artigianale napoletana KBirr che proprio con i ragazzi della Casa dei Cristallini ha realizzato un progetto di creatività di etichette d’autore. L’incasso della serata sarà interamente destinato alle iniziative del quartiere. Anche quest’anno, infine, Wine&Thecity dà spazio ai ragazzi della Bottega dei Semplici Pensieri, la Onlus costituita nel 2012 dai familiari di ragazzi down o con lieve deficit intellettivo allo scopo di valorizzare capacità e formare competenze per concrete opportunità di inserimento lavorativo: nella serata del 14 maggio presso l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, alcuni ragazzi lavoreranno come sommelier, accanto ai Sommelier professionisti dell’Ais Delegazione di Napoli.

 

 

Condividi:
Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.