fbpx

Wine&Thecity per il sociale alla Basilica di Santa Maria della Sanità

1.279 Visite

Wine&Thecity è anche impegno nel sociale. Sin dal suo esordio la rassegna sostiene progetti di inclusione sociale dando voce agli ultimi, accendendo i riflettori su realtà poco note e su grandi iniziative di piccolecooperative del territorio. Negli anni abbiamo sostenuto i progetti della Fondazione di Comunità San Gennaro Onlus che ogni giorno mette in sinergia le diverse realtà operanti nel Rione Sanità; il Coro del Maestro Carlo Morelli che unisce all’insegna della musica i giovani della periferia; la Cooperativa sociale L’Orsa Maggiore che, negli spazi della Gloriette, sito confiscato alla camorra, si occupa di ragazzi vulnerabili.
Nel 2016 siamo entrati nel Carcere di Nisida per far conoscere i laboratori finalizzati alla formazione
professionale dei ragazzi ospiti dell’Istituto penale per i minorenni e abbiamo lavorato per e con la
“Cucineria di Nisida – Associazione Monelli tra i fornelli”. Nel 2017 abbiamo acceso i riflettori sulle
iniziative dello Scugnizzo Liberato, ex- carcere Filangieri, dove ogni giorno i volontari e attivisti danno vita a
laboratori creativi, mense solidali e assistenza ai migranti per una riqualificazione partecipata del quartiere.
Nel 2018 abbiamo sostenuto Karen Torre e la sua associazione sportiva Ronin Club: campionessa europea di Karate, classe 1985, Karen Torre tutti i giorni insegna da volontaria arti marziali ai bambini e ragazzi dei Quartieri Spagnoli, sia napoletani che srilankesi e filippini favorendo una sana integrazione sociale e multiculturale.


Quest’anno torniamo, ancora una volta, al Rione Sanità per sostenere i progetti della Cooperativa la
Paranza e quelli della Casa dei Cristallini  punto di riferimento per i bambini e le mamme del quartiere,
dove tutti i giorni si studia, si gioca, si cresce e ci si confronta: oggi 13 maggio saremo nella Basilica di
Santa Maria della Sanità, luogo simbolo del riscatto e del recupero del Rione per le tante iniziative di Don Antonio Loffredo. Guidati dai ragazzi de La Paranza visiteremo la chiesa, gioiello barocco, e il suo
straordinario ipogeo dove si dipanano le Catacombe di San Gaudioso. La serata proseguirà nel Chiostro con le pizze fritte di Ciro Oliva della pizzeria Concettina ai Tre Santi e i dolci della Pasticceria Poppella, due esempi positivi e vincenti della rinascita del quartiere. Partecipa anche lo chef stellato Luigi Salomone con una sua incursione gourmet. La degustazione sarà accompagnata dai vini di Salvatore Martusciello e dalla birra artigianale napoletana KBirr che proprio con i ragazzi della Casa dei Cristallini ha realizzato un progetto di creatività di etichette d’autore. L’incasso della serata sarà interamente destinato alle iniziative del quartiere. Anche quest’anno, infine, Wine&Thecity dà spazio ai ragazzi della Bottega dei Semplici Pensieri, la Onlus costituita nel 2012 dai familiari di ragazzi down o con lieve deficit intellettivo allo scopo di valorizzare capacità e formare competenze per concrete opportunità di inserimento lavorativo: nella serata del 14 maggio presso l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, alcuni ragazzi lavoreranno come sommelier, accanto ai Sommelier professionisti dell’Ais Delegazione di Napoli.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *