Wine News

L’evento cult della bella stagione è tornato: al via con Cantine Aperte 2021!

28 Mag, 2021

Riaprono finalmente i cancelli dei vigneti più belli di Italia! Tante le proposte in questa nuova edizione di Cantine Aperte 2021 per accogliere i visitatori in totale sicurezza e godersi la bella stagione en plein air.

Arriva alla sua 29esima edizione l’appuntamento tanto atteso dai winelovers, presentandosi quest’anno in una veste totalmente inedita, con un turismo eno-gastronomico tagliato “su misura” e soprattutto in misura con le regole anti-covid.
Il nuovo format ideato e progettato dal Movimento Turismo del Vino pare, infatti, avere un unico leit motiv: guidare il visitatore attraverso un percorso eno-emozionale in un crescendo di sensazioni tra vigna e cantina.
E non è un caso che quest’anno la manifestazione sia intitolata proprio “Vigneti Aperti” che, come precisa il presidente del Movimento, “non nasce come uno spin-off di “Cantine Aperte” ma piuttosto come una risposta al crescente bisogno di ritrovare il contatto con la natura e con i mille territori che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo”.

Al via allora nelle giornate del 29 e 30 maggio il richiamo di oltre 280 aziende che, su tutto il territorio nazionale, apriranno le danze di questa tanto desiderata stagione enoturistica tra visite guidate sartoriali, esperienze in vigneto e degustazioni di specialità enogastronomiche. Nuovi e intriganti percorsi dalla cantina alla vigna per conoscere il luogo da dove tutto prende inizio.
Un evento che si replicherà poi anche il 19 e 20 giugno con la possibilità di visitare vigne e cantine anche nelle Regioni che ancora non hanno ottenuto il colore giallo secondo le nuove normative anti-covid.
Da nord a sud della Penisola ci sarà solo l’imbarazzo della scelta delle vigne da attraversare. E partendo dalla punta dello stivale, Donnafugata ci regala un’immersione nella natura e nella storia enoica della Sicilia, accompagnando i visitatori attraverso gli antichi filari dell’Azienda e aprendo simultaneamente le Cantine storiche di Marsala, la Tenuta dell’Etna, a Randazzo e, in prima assoluta, la Tenuta di Vittoria, ad Acate.
Sarà un evento “multicanale” con un mix di esperienze da vivere non solo dal vivo ma anche online: ed infatti  grazie ad uno speciale virtual tasting sarà possibile, comodamente da casa, assaporare i profumi e gli odori della Sicilia bedda, attraverso una selezione dei migliori vini dell’Azienda.

Un approccio totalmente nuovo e personale anche quello proposto dalle cantine campane: tra wine trekking, pic-nic in vigna e pranzi didattici; come quello proposto dalla Tenuta Cavalier Pepe che con “Un giorno in Irpinia” ci  regala una full immersion tra  passeggiate in vigneto,  visite in cantina e alla linea di produzione, per passare poi alla tavola, dove al ristorante “La Veduta” ci saranno tasting guidati alla scoperta dei migliori vini e oli dell’Azienda abbinati ai prodotti tipici del territorio.

In Toscana si celebrano i 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta, ed è subito festa con “Dante in vigna”. Da Bolgheri alla Maremma, dalle terre di Arezzo a quelle di Pisa, passando per le Docg storiche come Montalcino, Montepulciano e il Chianti, fino a San Gimignano, ovunque le degustazioni saranno accompagnate dalla lettura della Divina Commedia.

Sorridi, degusta e visita, questo il manifesto della Lombardia, che con Ascovilo e i suoi 13 consorziati propone passeggiate e grigliate accompagnate da musica e racconti di vigna. Da non perdere la passeggiata “al calar del sole” con degustazione itinerante.

E in Veneto le attività delle 32 cantine aderenti vanno ben oltre le visite abituali proponendo percorsi enogastronomici tra apericene e merende, come a Breganze, dove ai piedi dell’Altopiano di Asiago, Maculan Vignaioli si fa promotore delle eccellenze del suo territorio e abbina alla qualità dei loro vini quella del formaggio Asiago al Torcolato di loro produzione. Tutto ovviamente e rigorosamente a chilometro zero.

Spazio anche all’arte, e così in Piemonte Mazzetti d’Altavilla aprirà ai visitatori la Cappella Votiva “La Rotonda”. La grande croce in pietra illuminata posizionata nel locale sotterraneo varrà a render ancora più suggestiva la degustazione di distillati a km 0 prodotti dalla storica Azienda del Monferrato.

Insomma c’è n’è davvero per tutti i gusti! Non vi resta quindi che visitare la nuova vetrina dell’Associazione Movimento Turismo del Vino (www.movimentoturismovinolive.it), e scegliere il vostro itinerario di viaggio. Fatevi guidare dalle emozioni.

(Assunta Casiello)