La wine experience della Tap Air. Etichette di pregio e sommelier a bordo

TAPAirPortugal

La wine experience della Tap Air. Etichette di pregio e sommelier a bordo

567 Visite

La chiamano la Tap Wine Experience. È un progetto esclusivo della Tap Air Portugal, la compagnia di bandiera del Portogallo, una flotta di 100 aeromobili considerata tra le più moderne al mondo, che dedica ai vini del Paese un’attenzione speciale con una wine list a bordo di ben 67 etichette e un programma di wine experience per i palati più curiosi, vere e proprie proposte di degustazione che variano in base alle rotte e ai periodi dell’anno e con focus di approfondimento come quello più recente dedicato alla regione del Tejo.

 

I wine lover possono dunque volare con più gusto, scegliendo una delle oltre ottanta destinazioni della compagnia che ha appena inaugurato la tratta Napoli Lisbona, città da non perdere e ponte ideale per raggiungere il Brasile e gli Stati Uniti. Il progetto Wine experience, realizzato in partnership con Vini Portugal, punta alla valorizzazione del comparto vitivinicolo del Portogallo e alla promozione della cultura del vino a bordo. Il “Wine training programme” per lo staff di cabina è il programma in due livelli per formare il personale di bordo e garantire ai passeggeri un servizio di eccellenza.

 

Un vero e proprio corso da sommelier per acquisire le adeguate conoscenze sulle regioni vinicole, gli uvaggi, le cantine e dunque i vini serviti a bordo. <Alla fine del 2018 – fa sapere la compagnia – cinquecento crew members hanno raggiunto il livello 1 e più di cento il livello 2>. Una spilla “Wine advisor” appuntata sulla divisa consente di riconoscere i sommelier di bordo.

 

Ogni anno la Tap Air Portugal serve a bordo dei propri aerei un milione e duecentomila bottiglie di vino portoghese. “Portiamo il vino portoghese in giro per il mondo”, recita il pay off del progetto che sul sito web della compagnia ha una sezione dedicata, vero e proprio sito nel sito, dove vengono aggiornate anche le proposte di Wine tour alla scoperta dei territori vitivinicoli del Portogallo. La wine list è stata stilata da un panel di esperti, nazionali e internazionali, dopo una call pubblica che ha coinvolto le cantine del paese e visto in lizza 800 proposte di vini. L’offerta comprende diverse tipologie di vino – bollicine, rossi, bianchi, rosè – e varia dall’Economy class alla Executive che contempla anche i vini liquorosi con una selezione accurata di Porto, naturalmente, e di Moscatel di Setubal, uno dei vini liquorosi più apprezzati in Portogallo, corposo e vellutato, dall’aroma molto intenso di fiori d’arancio.

Donatella Bernabò Silorata

Condividi:
Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.