Tendenze

Frugal Bottle, la prima bottiglia di vino realizzata con cartone riciclato

19 Apr, 2021

Una bottiglia leggera, ecologica e riciclabile al 100%. Se pensate sia solo un’utopia vi sbagliate di grosso perché la bottiglia del futuro è già stata inventata: si chiama Frugal Bottle ed è stata lanciata dall’azienda inglese Frugalpac di Ipswich specializzata nella creazione di imballaggi eco-sostenibili.
A fare la differenza, rispetto alle comuni bottiglie di vino e spirits, sono le tecniche di lavorazione a basso impatto ambientale: Frugal Bottle è realizzata infatti per il 94% con l’impiego di cartone riciclato, senza l’utilizzo di prodotti chimici, con un consumo di carbonio pari ad un terzo rispetto alle bottiglie di plastica riciclate al 100% e con un utilizzo di acqua quattro volte inferiore rispetto ai tradizionali packaging in vetro.

Ogni bottiglia da 75cl pesa solo 83 grammi ed è foderata al suo interno con uno speciale rivestimento in grado non solo di contenere il vino, ma anche di mantenere costante la temperatura. E una volta che il vino è finito Frugal Bottle è anche facile da riciclare: basta separare il rivestimento interno dalla carta esterna e gettare i due materiali nei rispettivi contenitori di raccolta differenziata.

Colorata, personalizzabile e dal design accattivante la Frugal Bottle si appresta dunque a rivoluzionare il mondo del vino e sembra aver già fatto breccia nei cuori delle cantine specializzate nella coltivazione di vitigni naturali e biologici. La prima impresa vitivinicola al mondo ad aver deciso di imbottigliare il suo nettare in queste moderne bottiglie è l’azienda umbra La Goccia che ha scelto la paper bottle per il suo “3Q” 2017  un sangiovese realizzato con un pizzico di Merlot e Cabernet, un vino rosso equilibrato e fresco, caratterizzato da note di frutti rossi e cioccolato fondente.

Qui un VIDEO che mostra come viene realizzata la bottiglia.

(Paola Cotugno)