“Innovazione, storia e sperimentazione, vendemmia dopo vendemmia” è questo il motore di Terredora che dal 1978 è protagonista indiscussa del rinascimento vitivinicolo della Campania. La cantina nasce nello scrigno paesaggistico di Serra di Montefusco, in provincia di Avellino e nel tempo, coniugando esperienza e tradizione, ha introdotto nella coltivazione dei millenari vitigni autoctoni, moderne innovazioni, conoscenze tecniche e uomini, promuovendo il ritorno della viticoltura campana alla sua più antica e qualificata tradizione. Tra le maggiori aziende viticole del Meridione d’Italia con circa 200 ettari, Terredora quotidianamente porta avanti il suo impegno in vigna e in cantina seguendo le più attente tecniche e ricercando con costanza l’equilibrio con l’ambiente.

Share