La Tenuta Sant’Agostino è nata nel 2013, è un’azienda familiare, che vinifica esclusivamente uva di produzione propria, Carlo Ceparano, responsabile dell’Azienda, partecipa in prima persona a tutti i processi di produzione, dalla coltura, alla potatura fino alla raccolta e alla selezione delle uve migliori garantendo il rispetto dei più alti standard del settore.

I vigneti della Tenuta Sant’Agostino sono in “conversione biologica”, con cultura biodinamica, sono ubicati a circa 160 metri sul livello del mare, nella splendida cornice del Comune di Solopaca. I vigneti, da sempre vocati alla viticoltura, sono immersi in una suggestiva vallata tra il monte Taburno e il fiume Calore.

L’Azienda da subito ha avuto modo, riscuotendo un buon successo, di sperimentare  un progetto innovativo  denominato “Ritorno alle origini” che prevede  la vinificazione e affinaturain anfore di terracotta rivestite di cera d’api ed in anfore di gres porcellanato. L’affinamento in anfora dona ai vini sentori molto particolari, esaltando i delicati profumi primari di fiori bianchi e agrumi.

La produzione viene seguita in ogni fase dall’enologo Vincenzo Mercurio, che, con il suo importante contributo, perfettamente coerente con la filosofia aziendale, garantisce il rispetto della natura in tutte le sue forme, con i suoi tempi e le sue necessità.

 

 

Share