L’azienda nasce negli anni ’60 quando Vito Polito impianta i primi vigneti sulle dolci colline di Agropoli, proprio di fronte al mare. Le uve prodotte erano inizialmente vendute, e solo una piccola parte veniva vinificata per il consumo familiare.

Nel 2000 dopo il reimpianto di parte dei vigneti  per opera del figlio Vincenzo, fitopatologo specializzato in viticoltura, si ha una svolta nell’azienda.

Si inizia a vinificare e nel 2005 si imbottigliano le prime 5.000 bottiglie di Cilento Bianco DOC e Aglianico Cilento DOC.

L’azienda ha attualmente circa 10 ha di vigneti in produzione, e nuovi vigneti sono stati impiantati. La vecchia cantina di famiglia ha lasciato il posto ad una ampia e funzionale struttura dotata di spazi adeguati sia per la lavorazione che per l’invecchiamento in rovere, ove sono messe in atto moderne tecniche di vinificazione che esaltano la qualità del prodotto finale senza nulla togliere alla tradizione, e si è così arrivati ad una produzione di circa 50.000 bottiglie.

La filosofia di Vincenzo e del figlio Carlo che dopo essersi specializzato in enologia oggi conduce l’azienda, è quella di avvicinare sempre più persone al gusto del buon bere. L’idea è di rendere la cantina un luogo dove è possibile incontrare il produttore, realizzare percorsi degustativi, una sorta di Club del Gusto, sopratutto con la realizzazione della  nuova sala degustazione

La nuova cantina ospita altresì una mostra permanente di quadri del pittore napoletano Nicola Liegi.

Numerosi i riconoscimenti nel pur breve periodo di presenza sul mercato dei Vini Polito:

-“Roccaventa” Diploma di Merito e Distinzione Campania Felix

-“Saracè” Secondo miglior vino da abbinare alla mozzarella al Looking for white

-La guida VINIBUONI d’Italia indica il Saracè tra i vini da non perdere

Elisir (2) Corsaro (2)

 

 

 

Share