Re Panettone e Wine&Thecity: il vino sposa l’alta pasticceria

Vino e alta pasticceria, questa la novità di Wine&Thecity per Re Panettone 2017, la terza edizione della storica kermesse dedicata al panettone artigianale di qualità, nata nel 2008 a Milano da un’idea di Stanislao Porzio e dal 2015 con una tappa partenopea.

Re Panettone torna a Napoli sabato 2 e domenica 3 Dicembre, nei saloni del Grand Hotel Parker’s (Corso Vittorio Emanuele 135. Ingresso libero), 25 pasticcieri provenienti da tutta Italia presentano al pubblico il proprio ventaglio di proposte: dal panettone classico milanese a quelli più innovativi ma sempre nel rispetto del disciplinare di produzione. Wine&Thecity è sempre dove c’è cultura del vino e, quest’anno, ha scelto di supportare la rassegna per legare il vino, espressione di cultura e storia di territori, all’arte e all’artigianalità del simbolo per eccellenza del Natale italiano: Il panettone.

 

Per questa edizione partenopea, Wine&Thecity realizzerà un approfondimento sull’abbinamento panettone-vino: insieme all’Associazione Italiana Sommelier – Delegazione di Napoli, curerà tre laboratori di degustazione esplorando le diverse possibilità di abbinamento con il panettone sia tradizionale che innovativo: ogni laboratorio, riservato ad un numero di max 20 partecipanti, prevederà tre assaggi di panettoni diversi e tre vini in abbinamento (Sabato alle ore 17, Domenica alle ore 12 e alle 17. Prenotazione trenta minuti prima dell’inizio fino ad esaurimento posti). Il Consorzio Tutela Vini del Sannio metterà a disposizione per ciascuno dei tre laboratori tre vini abbinati a tre assaggi di panettone: innovativo, tradizionale e salato.

 

I tre panettoni innovativi saranno quelli dei tre vincitori del premio “Miglior panettone innovativo” del 2016: In Croissanteria, Italo Vezzoli di Carobbio degli Angeli (BG); Pasticceria Mennella di Torre del Greco (NA); Lombardi Pasticcieri dal 1948 di Maddaloni (CE). I tre panettoni tradizionali saranno di: Panificio Ascolese di San Valentino Torio (SA) che si è aggiudicato il primo posto nel Premio Pangiuso di quest’anno per la categoria Panettone Tradizionale; Pasticceria Morandin di Saint Vincent (AO) e Agriturismo La Paterna di Giavera del Montello (TV). I tre panettoni salati saranno di: Tenerità di Caserta; Forno Sammarco di San Marco in Lamis (FG); Fornai Ricci di Montaquila (IS).

A cornice della degustazione di panettoni ci sarà anche quest’anno il Winebar gestito dall’Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli e Wine&Thecity dove sarà possibile assaggiare un’ampia selezione di vini dolci, passiti e spumanti del Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio e le grappe di Distilleria Marzadro.

Share